Solare Termico Circolazione Forzata

Nell'impianto solare termico a circolazione forzata il serbatoio è posizionato all'interno dell’edificio e non sul collettore. 

 

Nell'impianti a circolazione forzata il liquido solare, glicole, circola all'interno del pannello tramite ad una pompa ausiliaria. In questo modo non è necessario disporre il serbatoio sopra al collettore solare. Questo sistema è più efficiente perché tramite una centralina vengono regolati i flussi del liquido solare garantendo in maniera ottimale il processo di scambio tra collettore e serbatoio.

Nella circolazione forzata il glicole, dopo essere stato riscaldato dai raggi solari, viene portato in maniera forzata nel bollitore tramite la pompa che lo trasferisce in un circuito in pressione nella serpentina del bollitore.

La pompa controllata da una centralina elettronica grazie a sensori sonde, rileva la temperatura del glicole in due o più punti dell’accumulo dell’acqua sanitaria evitando così il processo opposto sottraendo e dissipando calore nel pannello.

 

 

 

Il sistema a circolazione forzata è più complesso e ha un maggior numero di componenti:

  • pannelli solari
  • bollitore
  • pompa
  • centralina
  • sonde
  • valvole di sicurezza
  • vaso di espansione

Free Joomla! template by L.THEME